Mosajco
Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Sorrento-Sant'Agnello

Curiosities


MEMORIAL TABLETS

Torquato Tasso (1544 - 1595)

Hotel Imperial Tramontano 

Or mi giova da quest'altero scoglio
delle sirene, udire
gli augelli gai languire,
e il lor dolce cordoglio
sfogar con vario e con candro stile
chiamando il lieto e dilettoso aprile.
Sorrento 1543
Bernardo Tasso Ode 20^ Vol. 2° rime

Università Tassiana 1925

a cura di G. Tramontano

Ibsen (1828 - 1906) 

Hotel Imperial Tramontano 

Qui
nel sole
ENRICO IBSEN
piangendo sui destini oscuri
dell'uomo
scrisse
GLI SPETTRI
l'anno 1881

 


Aleksej Maksimovič Peškov, alias Gorkij

(1868 - 1936)

Villa Il Sorito

Qui dal 1924 al 1933 dimorò dedito
alle sue opere il grande scrittore
dall'unione delle Repubbliche
Sovietiche Socialiste
MASSIMO GORKI

Cornelia Tasso  (1536 - ?)

House Sersale - Via S.Nicola, 11 - Sorrento


In questa casa già Sersale

TORQUATO TASSO

fuggendo sdegno di principi e di fortuna

per alcuni mesi dell'anno MDLXXVII

dimorò

confortato dall'affetto della sorella

CORNELIA

--------

La famiglia Fasulo ai Sersale succeduta

questa memoria

nel III centario della morte

del poeta

auspisce  il Comune

P.

ANTONINO SERSALE (1702 - 1775)

Via S.Cesareo, 44 - Sorrento


Addì 26 Giugno 1702

ANTONINO SERSALE

patrizio sorrentino

nacque

CARDINALE ARCIVESCOVO DI NAPOLI

per favore di opere e per munificenza

onorato da pontefici e sovrani

accrebbe il lustro

di questa sua città natale

SORRENTO

superba di si illustre figlio

con voto unanime del civico consesso

ne consacra nel marmo 

la memoria

                                        10 Maggio 1953

BARTOLOMEO CAPASSO (1815 - 1900)

A BARTOLOMEO CAPASSO

che appassionatamente interrogando

uomini e libri

infaticabilmente esplorando

archivi e monumenti

confermò scienza la storia

scoprì arte l'erudizione

LA CITTA' DI SORRENTO

onorata

dalle sue opere e dalle sue dimore

pone

nelle patrie memorie

iscrivendone il nome 

dopo quello sublime del tasso

80° ANNIVERSARIO DELLA MORTE

3-3-1980

ANIELLO CALIFANO (1870 - 1919)

ANIELLO CALIFANO (1870 - 1919)

Via Califano - Sorrento


                   SURRIENTO - 1901
Versi di Aniello Califano - Musica di E. di Capua


Surriento è nu paese affatturato
Surriento è nu paese ncantatore
E sulamente chi nun tene core
E stu ciardino se ne po scurdà:
   Ah, Surriento, delizia d'o munno
     Chi te vede rummane ncantato
     St'aria bella, stu mare affatato
     Manco ncielo se ponno truvà!

Surriento è è o nive d'e gnuaglione belle
E' tutto sentimento e puisia,
Addò nascette ammore e simpatia
Malincunia nun nce po rignà

Ah. Tramuntano belle, chi s'affaccia
A fora sti balcune e guard'a mare,
Nu suonno e fantasia tutto le pare
E penza: O Paraviso che sarrà?

Sorrento Correale di Terranova Museum - THE “GRAND TOUR” EXPERIENCE: FAMOUS TRAVELLERS

Sorrento Correale di Terranova Museum - THE “GRAND TOUR” EXPERIENCE: FAMOUS TRAVELLERS

I POETI I LETTERATI GLI ARTISTI
CHE DALLE SUE PRIMAVERE ODORATE
TRASSERO VISIONI DI BELLEZZA
GLI ERUDITI CHE SCRUTARONO
ATTRAVERSO I VELI DEL TEMPO
LE SUE NOBILI ISTORIE
GLI SCIENZIATI
CHE DALLE SUE NATURALI ARMONIE
LESSERO LE DIVINE LEGGI
D'OLTRE ALPE E D'OLTRE OCEANO VENIENTI
SORRENTO
AI FIGLI SUOI VENTURI
ORGOGLIOSA RICORDA

1787    WOLFANG GOETHE                    

1787    HENRY SWINBURNE                                      

1798    SCIPION BREISLAK                     

1803    KARL BENKOWITZ                     

1804    ANNA NECHER DE STAEL

1811    HENRIBEYLE OSTENDHAL

1811    ALPHONSE DE LAMARTINE

1815    GEORGE BYRON

1815    ERCY SCHELLEY

1827-1830 AUGUST GRAF VON PLATEN

1827    FRIEDRICH W WAYBLINGER

1827    AUGUST KOPISCH

1829    J FENIMORE COOPER

1830   SILVESTRE SCHENDRIN

1830   HECTOR BERLIOZ

1831   WALTER SCOTT

1834   J WESSEMBERG

1834   ALFRED DE MUSSET

1845   CHARLES DICKENS

1852   THEODOR MOMMSEN

1852   IVAN TURGHENIEFF

1853-1877  PAUL HEYSE

1853   THOMAS READ

1854   FERDINAND GREGOROVIUS

1855  CHRISTOPHE PUGGAARD

1857   JULIA KAVANAGH

1860   H.W. SCULZ

1862   NIKOLA CERMICEWSKY

1864   I J KRASZEWSKI

1864   HIPPOLYTE TAINE

1865   C A DE SAINT BEUVE

1868   HARNEST B STOWE

1867-1868  HENRIK IBSEN

1860   J W LONGFELLOW

1875   EMILIO CASTELAR

1875   FRIEDRICH NIETZSCHE

1870   RICHARD WAGNER

1875   JULIUS BELOCH

1876   FANNY LEWALD

1872-1894 EDWARD H GRIEG

1882   SARMIENTU

1880   PAUL OPPENKEIM

1894   EDMOND ROSTAND

1895-1909 FRANCIS MARION CRAWFORD

1896   EMIL BOSE

1897   ANATOLE FRANCE

1898   LEON TOLSTOI                                                                    

1904   SYBIL FITZGERALD 

1899 – 1916  FRIEDRICH   FURGHEIM 

1918    PIERRE DE NOLHAC         

1891-1893  QUILIO ZAMFIRESCU

 

Il Municipio pose                     24 Giugno 1905

 

Photos by Agostino Di Maio

Writing about Sorrento

Sorrento and its peninsula,  loved by Goethe, Nietzsche, Wagner and a lot of poets and artists, is a tourist resort different from the other ones.

Through the words of the famous voyagers of the past we’ll try to explain, one more time, the tourist fortune of this area.  

“Est iner notos sirenum nomine muros
saxaque Tyrrhena e teplis onerata Minervae
celsa dicarchei speculatrix villa profundi
qua bromo dilectus ager, collesquae per altos uritur et prelis non invidet uva Falernis”
"Silvae II", Stazio (40/50 d.C.-96)

“Among vineyards, olive-trees, gardens of oranges and lemons, orchards, heaped-up rocks, green gorges in the hills, and by the bases of snow-covered heights, and through small towns with handsome dark-haired women at the doors – and pass delicious summer villas – to Sorrento where the poet Tasso drew his inspiration from the beauty surrounding him”
“Pictures from Italy”, Charles Dickens, 1845

“I occupied a little cell touching the roof. […] looked out upon the sea, upon Mount Vesuvius, Castellammare and Sorrento.
When the morning horizon was clear, I could see the white house that belonged to Tasso glistening in the distance, like a swan’s nest hanging from the light of a rocky cliff. […]
This sight ravished me. The light of that house penetrated to the very depths of my soul.
I revided in my mind that heroic episode in the life of the great man, when, coming from prison, […] mocked even unto his genius – his only fortune – he returned to Sorrento to seek rest, kindness, or even pity”.
“Graziella – A Story of Italian Love”, Alphonse de Lamartine, 1852

“When Bernardo Tasso came from northern Italy to settle in Sorrento, he found the streets adorned with handsome houses, and their inhabitants so kind and hospitable to foreigners that he calls Sorrento “L’albergo della cortesia”.”
“Travels in Europe between the years 1824 and 1828”, Marianna Starke

Sorrento: La casa del Tasso SILVESTER SCEDRIN
Sorrento: La marina piccola SILVESTER SCEDRIN
Votive kiosks

Votive kiosks

There are many “votive kiosks” tiny chapels of maiolica tiles or with frescoed walls, spread all around.
They are spontaneous testimony to popular devotion, placed on walls of houses or on the borders between properties, they begged for divine protection.

The myth of the Sirens

The myth of the Sirens

The Sirenuse archipelago known as Lì Galli, three solitary rocky isles in front of Positano, was considered to be the dwellings of the Sirens, mythological figures, half woman half fish, that attracted sailors with their chants, often causing them to wreck.
The myth probably served as a warning: the isles were meant to be a reference point for the sailors, if they got too close to land they would end up on the rocks. 
In 1924 the Russian dancer and choreographer Leonide Massine built a villa on the island Gallo Lungo, restructured in 1927 by the architect Le Corbusier, later bought by Rudolf Nureyev.

 The scuba divers' sanctuary

The scuba divers' sanctuary

The Vervece rock in front of Massa Lubrense, is where in 1974 Enzo Maiorca set a new world record for depth (87 metres) without breathing aids (in apnea).
Every year, on the second Sunday of September, a mass is celebrated on the small isle followed by the laying of flowers by scuba divers, in honour of the little bronze Madonna lying at a depth of 15 metres.

Sorrento songs

Sorrento songs

A lot of songs have been dedicated to Sorrento, the oldest one dates back to 1850 and was written by I. Capecelatro with music by Teodoro Cottrau.

Some of the songs have contributed to the fame of the town throughout the world, among the most famous:
“Torna a Surriento”, 1894, by Gian Battista and Ernesto De Curtis
“Serenata a Surriento”, 1907, by Aniello Califano
“Surriento gentile”, 1919, by Enzo Lucio Murolo
“Anema e core”, 1950, by the famous duo Salve D’Esposito and Tito Manlio
“Nun lassà Surriento”, 1963, by Fiore and Rendine
“Caruso”, 1980, by Lucio Dalla

Many of these songs have been sung, during the years, by very famous artists such as Enrico Caruso, Roberto Murolo, Sergio Bruni, Giacomo Rondinella, Luciano Pavarotti, Katia Ricciarelli, and Lucio Dalla.

The most famous anyway is “Torna a Surriento”, composed in occasion of the vacation in Sorrento of Giuseppe Zanardelli, the then Italian Prime Minister, on the 15th of September 1902.
Guglielmo Tramontano, mayor of the town and owner of the Hotel Tramontano, where Zanardelli was staying, asked  De Curtis brothers to compose a song in honour of the famous guest, hoping to convince him to fulfil some of the needs of Sorrento, in particular the necessity of a post office.

Ernesto De Curtis went back to an old melody, he previously wrote, while his brother Gian Battista wrote the lyrics for the occasion: this is how “Torna a Surriento” was created.

SORRENTO FILM SET

 

Many films have been filmed in Sorrento and surroundings

THE WHITE SISTER

Directed by di Henry King

Date 1923

Silent Film

Starring

Lillian Gish

Ronald Colman

Drama

PANE, AMORE E....

Directed by di Dino Risi

Date 1955

Starring

Vittorio De Sica

Sofia Loren

Tina Pica

Comedy

CHE COSA E' SUCCESSO TRA MIO PADRE E TUA MADRE

Original title: AVANTI

Directed by di Billy Wilder

Date 1972

Starring

Jack Lemmon

Juliet Mills

Comedy

LA REGINA DEI DANNATI

Directed by Michael Rymer

Dare 2002

Starring

Stuart Townsend

Aaliyan

Gothic Horror

TE LO LEGGO NEGLI OCCHI

Directed by  Valia Santella

Anno 2004

Starring

Stefania Sandrelli

Teresa Saponangelo

Mariano Rigillo

Drama

 

 

LOVE IS ALL YOU NEED

Directed by Susanne Bieer

Anno 2012

Starring

Pierce Brosnan

Trine Dyrholm

Romatic Comedy

 

SANT'AGNELLO E FRANCIS MARION CRAWFORD

FRANCIS MARION CRAWFORD (1854-1909)

Francis Marion Crawford era nato a Bagni di Lucca il 2 agosto 1854 da Louise C. Ward e Thomas Crawford, noto scultore americano.
Studiò in Inghilterra e viaggiò moltissimo, soprattutto in oriente. 
Nel 1882 pubblicò il primo romanzo; nel 1885 giunse a Sorrento in viaggio di nozze ed iniziò la sua carriera di brillante scrittore di successo.
Nei successivi 24 anni mantenne sempre la residenza a Sant’Agnello mentre continuava a girare per il mondo per tenere conferenze e raccogliere materiale per il suo lavoro.
Scrisse oltre quaranta romanzi e vari volumi di storia.
Negli anni compresi fra l’Ottocento e il Novecento fu lo scrittore più prolifico e conosciuto nel mondo anglosassone.
Dai suoi più noti romanzi furono tratti film interpretati dai divi dell’epoca:
Glark Cable, Lillian Gish, Ronald Coleman ed altri.
Sarah Bernhardt interpretò con grande successo, nei teatri di Parigi, la sua ‘Francesca da Rimini’.

Villa Crawford
la stupenda villa che fu dello scrittore americano Francis Marion Crawford,che  scelse di vivere a Sant'Agnello dal 1885, anno del suo matrimonio.

Quando lo scrittore acquistò la villa, essa era una semplice casa colonica circondata da un vasto giardino.

Nella pace della villa, lo scrittore compose molte delle opere che lo resero celebre nel mondo e, col passar del tempo, apportò delle modifiche alla primitiva costruzione, rendendola bella come oggi ci appare, dalle forme che vagamente ci fanno tornare alla mente gli antichi castelli medievali; a ciò bisogna aggiungere la stupenda posizione, a picco sul mare, con la deliziosa vista del Golfo di Napoli e delle isole che si stagliano lontane.

I contrafforti furono realizzati da Crawford onde prevenire eventuali smottamenti della costa e favorire pure l'avvistamento della costruzione dal mare; anche per questo, sulle pietre dei bastioni, il Crawford fece scolpire le parole "IN TEMPESTATE SECURITAS".

Alla morte dello scrittore, avvenuta nel 1909, la villa passò alla figlia primogenita, Eleonora, moglie del nobile Pietro Rocca di Roccapadula, cui donò due figlioli: Leone ed Onorio. Il primo divenne avvocato e, in età matura, Gesuita; il secondo divenne un valente musicista e compositore, e, alla morte del padre, che non condivideva questa sua scelta di vita, divenne sacerdote e guida spirituale di moltissimi giovani che frequentavano la sua casa, Villa Crawford, appunto, da lui donata, già nel 1954, all'Istituto di Maria Ausiliatrice, che ancora oggi accoglie, per rispettare la volontà del donatore, i tanti giovani che qui si riuniscono per trascorrere qualche ora di svago e di preghiera.

L'interno della villa fu arricchito con pannelli di legno artisticamente intagliati, opera dell'artigiano sorrentino Giovanni Massa.

Anche il giardino mutò il suo aspetto: fu abbellito con sculture, opere del padre dello scrittore, Thomas, e con reperti antichi, di cui il Crawford era appassionato collezionista.

Appassionato navigatore, il Crawford era solito spostarsi a bordo del suo veliero, di cui era abilitato al comando. Fece anche costruire una discesa a mare, per accedere al porticciolo d'attracco, riparo per le sue imbarcazioni.

Nella storia di Sant'Agnello, questa villa ha ricoperto un ruolo importante, perché punto di riferimento e di incontro dell'ambiente culturale del tempo. Questa costruzione è un patrimonio importante per tutti, uno spaccato dell'Ottocento, in cui l'atmosfera originale è ancora palpabile, malgrado il trascorrere del tempo.

Per sua espressa volontà, Crawford riposa nel cimitero di Sant'Agnello, in una tomba posta a destra del viale d'ingresso. 

  

Villa Crawford dal mare
Francis Marion Crawford
Sant'Agnello Villa Crawford

Search
Categories

Subcategories

City
Location
Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Sorrento-Sant\'Agnello

Tour fotografico


Bluprint Azienda Autonoma di Soggiorno di Sorrento-Sant'Agnello
Registered office: Via Luigi De Maio, 35 - 80067 - Sorrento [NA] Italy
Headquarters: Via Luigi De Maio, 35 - 80067 - Sorrento [NA] Italy
Phone: +39 081 8074033 - Fax: +39 081 8773397 - PEC: info@sorrentotourism.it - E-mail: info@sorrentotourism.com

Powered by Mosajco CMS